martedì, Marzo 5, 2024
HomeNewsMichael Van Der Mark ad Assen sulla Yamaha R1M

Michael Van Der Mark ad Assen sulla Yamaha R1M

Se la MotoGP tende a riappropriarsi della sua quotidianità, la SBK fa altrettanto. I suoi piloti iniziano a ripopolare le piste, dove possibile. Oggi è stata la volta di Micheal Van Der Mark ad Assen. Il pilota titolare nel team Pata Yamaha in SBK ha approfittato delle concessioni per poter girare sulla sua pista di casa, riasfaltata durante l’inverno.

Michael Van Der Mark ad Assen

Il belga ha totalizzato 65 giri sulla Yamaha R1M. Non era da solo: con lui anche Van Straalen e Van Sikkelerus dalla WSSP 600, Scott Deroue della WSSP 300 e Bo Bendsneyder, attualmente impegnato in Moto2. Un Track Day dedicato al ritorno in sella ma in sicurezza.

MICHAEL VAN DER MARK #60:

Tornare in moto è tra le sensazioni più belle del mondo. Dal GP inaugurale in Australia sembra passata un’eternità. Ringrazio la Federazione Motociclistica Olandese per averci fatto tornare in pista. Assen è la mia pista di casa e con questo nuovo asfalto potremo fare degli ottimi tempi. In questo momento, dobbiamo tutti rispettare delle regole, cambiare stile di vita. Ma è proprio così che potremo ripartire.”

Parafrasando la celebre frase di Neil Armstrong, diremo: “Un piccolo passo per il pilota, un grande passo verso la normalità”. Proprio perchè la Fase 2 rappresenta la convivenza con il Coronavirus, fare le nostre attività seguendo alcune semplici regole è meglio che non svolgerle affatto. Van Der Mark ha ripreso confidenza con la velocità in sella alla R1M. Tale moto era equipaggiata con pneumatici Slick, probabilmente Pirelli. Come scrivemmo in un precedente articolo, questi allenamenti servono come il pane. In questo caso, il pilota utilizza un mezzo simile a quello con il quale gareggia, equipaggiato con le stesse gomme. Rispetto ai piloti di MotoGP, che invece non possono utilizzare i loro prototipi al di là dei test programmati, quelli di SBK sembrano avvantaggiati. Ma possiamo metterci la mano sul collettore: la voglia di gare è tale che ne farebbero volentieri a meno.

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Brembo MotoGP 2024-min

Brembo rinnova con la MotoGP anche per il 2024

0
Brembo rinnova con la MotoGP, che fornirà anche nel 2024. Inclusi nel pacchetto anche diversi benefits aziendali. Volete sapere quali? Brembo insieme alla MotoGP nel...
Bagnaia Campione del Mondo 2023-min

Pecco Bagnaia rinnova con Ducati fino al 2026. E questo ce lo abbiamo

0
Pecco Bagnaia rinnova con Ducati fino al 2026: notizia nell'aria, in cerca di concretezza. Tra il titolo mondiale e la firma sono passati 3...
Kove Moto ADV 800X-min

Kove Moto ADV 800X. Potente e…leggera

0
Il brand asiatico Kove Moto presenta negli USA la ADV 800X: una esponente della moda attuale, ad un prezzo concorrenziale. E badate bene che...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.