domenica, Giugno 23, 2024
HomeMarchiBMWConcept BMW R20: un capolavoro di design svelato a Villa d'Este

Concept BMW R20: un capolavoro di design svelato a Villa d’Este

Sul suggestivo sfondo di Villa d’Este, sul Lago di Como, BMW Motorrad ha svelato il suo ultimo capolavoro di design: il concept BMW R20. Questo evento ha avuto luogo nell’ambito del prestigioso Concorso d’Eleganza Villa d’Este, noto per la presentazione di veicoli storici e straordinari.

La nuova creazione di BMW Motorrad mette in mostra l’ormai noto motore Big Boxer raffreddato ad aria e olio come elemento centrale. Markus Flasch, responsabile di BMW Motorrad, descrive il concept BMW R20 come “un capolavoro di meccanica”, con il Big Boxer al centro di questa straordinaria idea.

Estetica potente per il concept BMW R20

Il concept BMW R20 si distingue per il suo aspetto potente e sofisticato, combinando design classico con ingegneria avanzata. Il motore Big Boxer, epicentro di questa moto, è accompagnato da un serbatoio scolpito e da un posteriore ridotto all’essenziale, enfatizzando le linee pulite e la potenza della moto.

Concept BMW R20

Una struttura innovativa

Il telaio del concept BMW R20 è completamente rielaborato, con un telaio principale nero a doppia culla in tubi d’acciaio al cromo-molibdeno. La combinazione di una ruota a disco nera da 17×6,25 pollici al posteriore e una ruota a raggi da 17 pollici all’anteriore crea un equilibrio perfetto tra tradizione e modernità.

Dettagli tecnici

Il concept BMW R20 introduce il BMW Paralever in una nuova variante a due bracci, con un forcellone in acciaio al cromo-molibdeno e un puntone Paralever in alluminio. La cinematica è progettata per bilanciare completamente la coppia motrice, mentre i supporti dell’assale posteriore in alluminio fresato aggiungono un tocco di alta qualità.

Gli elementi delle sospensioni includono componenti Öhlins Blackline completamente regolabili sia all’anteriore che al posteriore. La geometria del veicolo presenta un angolo di sterzata di 62,5° e un passo di 1.550 mm. Le pinze dei freni ISR, montate radialmente, garantiscono una decelerazione efficiente con sei pistoni all’anteriore e quattro pistoni per pinza al posteriore.

Prestazioni e innovazione del Big Boxer

Il cuore del concept BMW R20 è il motore Big Boxer raffreddato ad aria e olio, ora con una cilindrata di 2.000 cc. Questo potente motore è accompagnato da nuovi coperchi delle teste dei cilindri, un copri cinghia rinnovato e un nuovo radiatore dell’olio. L’impianto di scarico 2 in 2 offre un suono distintivo e completa perfettamente il design.

L’occhio segue il percorso dell’aria che scorre attraverso gli imbuti di aspirazione aperti nei corpi farfallati e nei cilindri, prima di fuoriuscire attraverso l’impianto di scarico aperto e i terminali di scarico con design a megafono. Questo crea il tipico suono Big Boxer, esaltando l’esperienza di guida.

Un look rivoluzionario per la R20

Il serbatoio in alluminio del concept BMW R20 è presentato nel colore “hotter than pink” degli anni Settanta, coordinato con i coperchi delle teste dei cilindri, il copricinghia e i fumaioli di aspirazione dell’aria in alluminio lucidato e anodizzato.

Comfort e funzionalità

Il fanale posteriore è perfettamente integrato nel sedile singolo, rivestito in Alcantara nera trapuntata e pelle a grana fine, sottolineando l’aspetto dinamico della roadster. Il moderno faro a LED, con luce diurna integrata, è realizzato sotto forma di anello in alluminio stampato in 3D, aggiungendo un ulteriore tocco di modernità.

Concept BMW R20

Un nuovo standard raggiunto con il concept BMW R20

Il concept BMW R20 rappresenta un’interpretazione audace del DNA di BMW Motorrad. Alexander Buckan, responsabile del design BMW Motorrad, afferma: “Combina elementi tecnici moderni con un design classico da roadster. Le sue proporzioni sovradimensionate e l’estetica minimalista le conferiscono un carattere inconfondibile”.

Questo concept di ingegneria e design stabilisce nuovi standard nel mondo delle moto, confermando l’impegno di BMW Motorrad verso la migliore ingegneria e la pura passione per il motociclismo.

Thomas Bressani
Thomas Bressani
Thomas Bressani vive e nasce a Milano nel 1983, città di cui ne sente strettamente i legami. Per lui tutte le strade portano, ed escono per fortuna, da questa città. Affascinato da tutto ciò che lo circonda e dal mondo creativo, frequenta il liceo artistico e succesivamente l'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Appassionato di Design, Arte, Grafica, Fotografia e Sport. E' a quest'ultimo a cui dedica buona parte del suo tempo libero, dopo un passato da playmaker nell'Olimpia Milano, si dedica al Taekwondo come atleta agonista e istruttore, arrivando a diplomarsi cintura nera di II Dan. Appassionato sin da ragazzino al mondo delle due ruote, la sua prima presa di contatto avviene a 14 anni con il primo motorino, da li in poi la crescita avviene naturale, 125, 600 e 1000 saranno le moto che lo accompagneranno nella sua vita. Non sopporta il passato di verdure, le code in auto, quelli che "voglio ma non posso" e chi parla troppo di prima mattina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Crash Pirro CIV Mugello 2024-min

Crash Pirro CIV Mugello 2024. C’è ancora domani

0
Gara 1 del CIV 2024 al Mugello termina con un crash per il leader di campionato Michele Pirro. Tanta pressione, ma nulla di irreparabile. Il...
CIV Mugello 2024-min (1)

CIV Mugello 2024: la valle della vita

0
Questo fine settimana, il CIV 2024 si trova al Mugello per il 3° appuntamento della stagione. La pista è davvero incredibile. Il Mugello ospita il...
Addio Guido Mancini-min

Addio Guido Mancini. Il mago della moto…e dei piloti

0
L'estate che ci sta per aggredire la pelle si apre con una brutta notizia: dobbiamo dire addio a Guido "Mago" Mancini, spentosi ad 85...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.