venerdì, Giugno 14, 2024
HomeMarchiDucatiSBK Aragon 2018. Due gare molto adrenaliniche

SBK Aragon 2018. Due gare molto adrenaliniche

SBK Aragon 2018 – Terza tappa al Motorland Aragon che ancora una volta ha saputo regalarci un fantastico weekend di gare. Se poi aggiungiamo anche un Chaz Davies che non ha nessuna voglia di lasciar scappare in classifica il connazionale Jonathan Rea, ecco che abbiamo la ricetta perfetta per due gare che non hanno lasciato spazio a pennichelle sul divano!
GARA 1, interrotta dopo soli tre giri a causa di un incidente che ha coinvolto Camier, Torres e Savadori, alla seconda ripartenza vede subito al comando il campione del mondo seguito da un Lowes che con la sua R1 cerca di tenere a bada per qualche giro il plotone di avvoltoi alle sue spalle. La pressione si fa sentire e dopo pochi giri le due Yamaha compresa quella di VdMarck devono lasciare spazio alle Ducati di Melandri e di un lanciatissimo Xavi Fores capace di attaccare in tutti i punti della pista tanto che al nono passaggio si ritrova a comandare il gruppo per diversi giri . Da qui il via ad una bagarre tra Rea e Fores per la prima posizione con dietro Melandri che non ne vuole sapere di mollare.
Negli ultimi giri Fores cerca di difendersi con le unghie dall’attacco della verdona esibendosi in staccate al cardiopalma ma Rea molto più efficace nelle curve più guidate riesce a riprendersi la prima posizione lasciando la battaglia per il resto del podio alle 2 Ducati ufficiali e a quella del team Barni. Marco rompe gli indugi su Fores che però risponde senza complimenti e riesce a prendere cosi diversi metri dalle Ducati factory. Un giro alla fine e Melandri, reduce da un brutto errore, viene passato anche da Davies che indiavolato raggiunge anche Fores e all’ultima curva allarga, incrocia e guadagna cosi per pochi metri una sudatissima seconda posizione davanti ad un grandissimo Xavi.
GARA 2 vede sempre uno straordinario e padrone della strategia Xavi Fores prendere il comando del gruppo al 5 giro inseguito dai due mastini Melandri e Rea. Dura solo 3 giri però il sogno del team Barni perchè Xavi tradito dalla sua Ducati esplora le via di fuga del Motorland Aragon e si vede cosi costretto ad abbandonare la gara. Ne frattempo Chaz, che come in gara 1 si è reso protagonista di una strepitosa rimonta dalla quarta fila, raggiunge Melandri e Rea, quest’ultimo passato in testa dopo la caduta di Fores. Questa volta però la guida pulita di Rea non riesce a tener testa alle linee spigolose di Chaz e complice un lungo all’ultimo giro, Jhonny deve cedere il gradino più alto del podio ad un efficacissimo Chaz che cosi porta a sette le vittorie su questo tracciato e accorcia le distanze in campionato. Bravo Chaz!
Senza nulla togliere a Rea che, viste le difficolta del suo compagno di squadra, non fa altro che confermare quanto ci metta del suo per far girare cosi forte questa ninja penalizzata dal nuovo regolamento.
Una nota di merito anche alla nuova rivelazione Rinaldi, che con la terza panigale ufficiale ha veramente stupito tutti con il 7 posto in gara 2.
Beh che dire sembra che questo nuovo regolamento tecnico abbia messo un bel po di pepe a questo campionato che fino all’anno scorso, nonostante le modifiche alla griglia di partenza, sembrava monopolizzato dallo strapotere Kawasaki.
Ora non so se queste nuove regole abbiano più penalizzato la squadra in verde o avvantaggiato gli altri team ma certo è che vedere le Yamaha che lottano per la top 5 e un team indipendente come quello Barni stare in scia alle Ducati ufficiali a lottare per le prime posizioni può solo fare del bene a questa SBK che rischiava di diventare un po troppo noiosa.
Matteo Polato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Ducati 999R Fila asta-min

Sapete quanto vale una Ducati 999R Fila con zero km all’asta?

0
Un'asta californiana ha appena venduto una Ducati 999R Fila originale e con zero km all'attivo per la modica cifra di...? Una Ducati 999R Fila all'asta Poche...
Honda moto endotermiche 2040-min

Honda non produrrà più moto endotermiche dal 2040. Ahi!

0
Nei piani di Honda, le moto endotermiche non sono più una priorità: l'obiettivo è farle sparire del tutto entro il 2040. A voi sembra...
Bastianini Vinales Tech3-min

In realtà Vinales e Bastianini saranno in Tech3. Bene uno e male l’altro

0
Poche ore fa annunciavamo l'arrivo di Maverick Vinales in KTM insieme ad Enea Bastianini, specificando che saranno stanziati nel team Tech3, le cose cambiano....

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.