mercoledì, Dicembre 1, 2021
HomeMarchiApriliaGuidabilità Aprilia Tuareg 660. Tutte le novità

Guidabilità Aprilia Tuareg 660. Tutte le novità

Per alimentare l’attesa degli appassionati, la Casa di Noale ha pubblicato sul proprio canale YouTube un video che mostra nei dettagli la guidabilità di Aprilia Tuareg 660.

Il progetto Aprilia Tuareg 660

Il tester Aprilia Daniele Veghini e il rider Stefano Passeri, illustrano il nuovo modello da un punto di vista più pratico e dettagliato riguardo la guidabilità.

Tuareg rappresenta una sfida importante per Aprilia, che ha deciso di mettersi in gioco realizzando una moto fuoristrada. Partendo dal nome che porta una notevole responsabilità ed importanza. L’impegno e le forze di tutti i collaboratori Aprilia hanno l’obbiettivo di creare un’eccellenza in linea con il mercato di questo momento.

A definire l’importanza del progetto Tuareg 660 è Stefano Passeri. “Quando mi hanno proposto questo progetto al telefono, mi aspettavo una moto improntata esclusivamente all’off-road, poi ho capito che si trattava di qualcosa di più grande.

Aprilia Tuareg 660 infatti è un progetto ben più ampio e dettagliato rispetto ad una semplice moto fuoristrada.

La guidabilità

In strada la guidabilità di Aprilia Tuareg 660 riporta le sensazioni e le caratteristiche del vero DNA Aprilia. Una di queste è l’ottimo inserimento curva dato da un avantreno che trasmette molta fiducia al pilota, garantendo un certo comfort.

Non solo su strada ma anche fuoristrada permette di andare molto forte, con una media di velocità alta anche su terreni sconnessi.

Quando si parla di fuoristrada, la sicurezza che trasmette è legata alla tipologia di terreno e ciò che si incontra durante la guida. L’off road infatti si differenzia dall’asfalto per le caratteristiche del terreno, dai sassi, dall’umidità. È una guida più dinamica.

Una radice bagnata o un solco importante può fare la differenza nel modo in cui si affronta la curva, mentre in strada l’aderenza rimane praticamente costante. Diventa determinante quindi in brevissimi tratti, riuscire a capire e cambiare l’atteggiamento che si ha con la moto.

Il team ha apportato ad Aprilia Tuareg 660 delle notevoli modifiche, rendendola una moto piacevole da guidare per tutti.

Nicolas Bronzoni
Nato nel maggio del 2004 a Castelnovo ne Monti, un paesino di montagna, si trasferirà a Parma solo successivamente per iniziare gli studi in un'istituto tecnico. Amante dei motori, sin da quando era bambino, grazie alla passione che il padre è riuscito a trasmettergli, soprattutto per le moto. Attualmente pratica motocross e segue tutto ciò che ruota intorno al mondo delle corse. Studia Online Marketing, in particolare copywriting e personal brand.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Max Biaggi record velocità

Max Biaggi record velocità. Sfondato il muro dei 450km/h

0
In questi giorni Max Biaggi è tornato sulla Voxan per decollare e distruggere un altro record di velocità con moto elettriche. Era infatti suo il...
Nolan N80-8 e Nolan N60-6

Nolan N80-8 e Nolan N60-6. Due nuovi integrali per festeggiare i 50 anni

0
La collezione 2022 dell'azienda bergamasca, vede l'arrivo di due nuovi modelli integrali e in policarbonato, sono i caschi Nolan N80-8 e Nolan N60-6. Due integrali,...
Antonio Cairoli Supercross

Antonio Cairoli Supercross. Il Campione brilla a Parigi

0
Questo weekend Antonio Cairoli ha corso il Supercross De Paris conquistando un podio glorioso nella terza manche facendo emozionare i tifosi Italiani. Un dominio assoluto...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.