sabato, Maggio 8, 2021
HomeAltre NewsSteve McQueen. Le moto che lo hanno reso famoso

Steve McQueen. Le moto che lo hanno reso famoso

Oggi omaggiamo uno degli attori che hanno fatto la storia di Hollywood nel 2° Dopoguerra: Steve McQueen. Brillante attore e Don Giovanni, ha sempre avuto una grande passione per i motori. Tra questi ultimi e le pellicole di Hollywood c’è una lotta a chi lo rese più famoso.

Triumph TR6

Nato a Beech Grove, nell’Indiana il 24 Marzo 1930, era un adolescente scapestrato. Le scuole di correzione Californiane gli giovarono notevolmente. Nei primi anni ’50 si formerà presso l’Actor’s Studio di New York: nel 1955 debutterà a Brodway e l’anno successivo sul grande schermo con la pellicola “Lassù qualcuno mi ama”.

Nel 1963, uno dei suoi film più remunerativi: “La grande fuga”. In quest’ultimo, Steve McQueen guidava una Triumph TR6, sia pur camuffata da BMW bellica. Un’antesignana della Triumph T100 guidata da Arthur Fonzarelli, alias Fonzie, protagonista della celebre Sit-Com “Happy Days”.

Spinta da un bicilindrico parallelo 4t, sviluppava una potenza di 46 cv (guidabile oggi con Patente A2). Il peso di 166 kg ed il cambio a sole 4 marce la rendevano molto più paciosa che realmente sportiva.

Evidentemente, la formazione presso l’Actor’s Studio includeva anche un massiccio approfondimento del Metodo Stanislavskij. Per interpretare un ruolo bisogna calarcisi dentro. Ecco quindi che alla carriera da attore protagonista, Steve McQueen affianca qualche cameo da pilota. Partecipa infatti a: Baja 1000; Mint 400; GP di Elsinore e l’International Six Days Trial tenuto in Europa nel 1964.

Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Rossi e Morbidelli

Rossi e Morbidelli: l’allievo supera il maestro. È merito dell’ Academy?

0
Domenica scorsa a Jerez, Morbidelli ha corso un'ottima gara e con la complicità della sindrome compartimentale che ha colpito il braccio di Quartaro, si...
Phaedra Theffo 125 GP Varano

Phaedra Theffo 125 GP Varano. Ci sarà anche lei

0
Phaedra Theffo prova a Varano la Honda 125 GP con la quale aveva corso nel 2007. Disputerà la 1° gara di Campionato a Varano....
Metzeler Days 2021

Metzeler Days 2021. Aperte le iscrizioni

0
Aprono le iscrizioni per partecipare ai Metzeler Days 2021 che si articoleranno su 3 circuiti: Vallelunga, Mugello e Cervesina. Andiamo a vedere le modalità...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.